Adozioni

Adozioni

L’importanza di un gesto

Al Rifugio ci sono tanti amici a quattro zampe che aspettano pazientemente un babbo o una mamma che si prenda cura di loro e li ami per tutta la vita.

A tal proposito, è bene ricordare che l’adozione di un cane deve corrispondere al desiderio di condividere la nostra vita con quella di un altro essere vivente che ha le sue innegabili esigenze.

Avremo un compagno di vita che non è autosufficiente perché dipenderà da noi per il cibo, l’acqua, le cure necessarie e in particolare, nel caso di un cane, per le uscite quotidiane. Anche le nostre festività e le nostre vacanze devono essere condivise con l’essere vivente che abbiamo adottato.

Spesso i cani del Rifugio sono stati salvati da situazioni critiche nelle quali si trovavano e a maggior ragione necessitano di grande affetto e presenza da parte di chi li adotta. La decisione di adottare un cane che non ha beneficiato dell’affetto derivante dall’interazione intima con gli umani è principalmente un atto d’amore e rispetto verso di lui e verso noi stessi.

Primi passi

Vedendo qui o in una nostra pagina dei vari social network la foto o il video di un cane che si trova presso il Rifugio e che si vorrebbe adottare, è bene informarsi contattandoci telefonicamente o recandosi di persona presso il Rifugio dove Lia, che è la Mamma di tutti i “cuccioli” piccoli e grandi, giovani o adulti e che lei conosce uno ad uno, può fornire le indicazioni appropriate.

Innanzitutto sarà chiesto di compilare un questionario che sarà consegnato o inviato alla persona richiedente l’adozione.
Dopodiché, i nostri volontari si incaricheranno di effettuare una visita nella città in cui risiede il richiedente per verificare l’esistenza delle condizioni idonee per l’adozione del cane.

Ciascun cane del Rifugio verrà affidato solo a persone disponibili a controlli pre- e post- affido e firma del regolare modulo di adozione.

Scopri i nostri cani in cerca di adozione